Cheesecake al limone (o limoncello)

cheesecake

Premetto che io amo fare a mano tutto quello che si può fare in casa quindi della cheesecake non mi è mai piaciuto che basti mescolare biscotti tritati col burro e  un po’ di formaggio con la  panna e il gioco è fatto.. così sono capaci tutti! Io ti do la ricetta integrale per realizzare una cheesecake completamente handmade (a parte per la panna che ancora non la so fare 😉 e per le uova.. che però dicono potrei riuscirci se mi sforzo! 😉 😉 ) Così poi sì che dà soddisfazione!

INGREDIENTI

Per la base: (facoltativa)

  • 250 gr burro
  • 60 gr zucchero
  • 1 uovo
  • 200 gr di farina

Per il sopra:

  • 250 gr di FORMAGGIO CREMOSO
  • 1 panna piccola (250 ml)
  • 1 limone OPPURE 100 ml di limoncello
  • 150 gr di zucchero
  • 3 fogli di colla di pesce (6 gr)

PROCEDIMENTO

Per il topping la cosa migliore sarebbe iniziare il giorno prima e fare in casa la CREMA DI FORMAGGIO DI YOGURT. In questo caso segui passo passo la ricettaSicura e lascia appeso per 12 ore anzichè solo 4. Altrimenti puoi comprare una confezione da 250 gr di Philadelphia o ricotta: a tuo gusto! 

Impasta l’uovo con lo zucchero, la farina e 25 gr di burro, stendi la pasta con il mattarello, adagiala su una teglia ricoperta con carta da forno e falla cuocere a 180° per 20 minuti. Spezza questo biscotto gigante, tritalo nel tritatutto, versa in una ciotola, unisci il restante burro fuso a bagnomaria e amalgama bene.

Prendi uno stampo rigorosamente a cerniera e sistema una striscia di carta forno in modo da rivestire le pareti interne dello stampo. Versa il composto di biscotto burroso sul fondo dello stampo, premi e livella con il fondo di un bicchiere e riponi in frigo mentre prepari il topping.

Metti in ammollo la colla di pesce in una terrina con dell’acqua, quando è morbida falla sciogliere in un pentolino a bagnomaria con 2 cucchiai d’acqua. Intanto lavora la crema di formaggio con lo zucchero, aggiungi la buccia grattugiata del limone e il succo del limone – OPPURE il limoncello – e la panna montata, per ultimo aggiungi anche la colla di pesce assicurandoti che sia perfettamente sciolta (trovarsi pezzetti di colla di pesce in bocca – senza mezzi termini – fa schifo! 🙁 ).

Versa questo composto sopra la base di biscotto e fai rassodare in frigo per minimo 6 ore. Prima di servire apri la cerniera dello stampo, togli la carta da forno dai fianchi del dolce, stacca quest’ultimo dalla base dello stampo con un coltello lungo e fallo scivolare sul piatto da portata. Decora a piacimento.

LA CHICCA per la base! Ho scritto che il procedimento è facoltativo non tanto perché potresti sostituire il biscotto fatta a mano con dei biscotti secchi (300 gr di biscotti tipo Marie e 200 gr di burro) ma piuttosto perché se hai dei dolci vecchi (non ammuffiti!! ..una ciambella ormai secca o dei biscotti non più croccanti) puoi tritarli (400 gr) e unirli a una quantità di burro che varia tra i 100 e i 150 gr a seconda della burrosità del dolce riciclato. Inizi aggiungendo 100 gr di burro fuso e se non basta aumenti di altri 50. Questo è un’eccellente modo per riusare avanzi di dolci non più freschi e trasformarli in una vera golosità!

Io lo uso come escamotage quando un doce fatto da poco non è ancora finito ma io ho già voglia di farne un’altro nuovo! 🙂


Altre ricette che potrebbero interessarti: