Dolce di Natale

trebabbi

Buon Natale a tutti i navigatori del mio sito!! Per Natale vi do una ricetta universale, cioè, tutto dipende dallo stampo che avete: Babbo Natale, Stella cometa, albero di Natale, pupazzo di neve.. quello che sia.. io vi do gli strumenti per realizzare il dolce di Natale più bello del mondo!

Ingredienti fondamentali:

  • tanto tempo e
  • tanta pazienza

lo stampo del mio Babbao Natale mi è stato regalato da mio fratello quand’ero “piccola” (o almeno una piccola cuoca), e solo quest’anno dopo un’infinità di tentativi finalmente è stata messa a punto la ricetta perfetta, quindi io adesso vi dico tutti i segreti ma poi starà a voi e alla vostra bravura il risultato!!

Non c’è dunque una vera e proprio ricetta, di base funziona così: il contenitore è di pasta frolla e la ricetta più adatta perché ne esca una pasta molto malleabile è:

  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 2 cucchiai di Maraschino
  • 400 gr di farina (seguire le istruzioni di questa ricetta di CROSTATA per la pasta)

Il ripieno è di mousse di zabaglione con aggiunta di colla di pesce e la ricetta è:

  • 2 tuorli
  • 75 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di Maraschino
  • 250 ml di panna

Segui la ricetta della MOUSSE DI ZABAGLIONE e aggiungi

  • 1 foglio di colla di pesce (2 gr.) lasciato in ammollo in acqua fredda per 5 minuti e poi sciolto nello zabaglione ancora caldo

Se servono due gusti si può aggiungere allo zabaglione caldo del

  • cioccolato fondente (per 2 tuorli bastano 60 gr)

DECORAZIONI

Questa è la parte che porta via più tempo e soprattutto che ti farà pensare che il prossimo anno comprerai un semplice panettone e lo friggerai piuttosto!

Per il marrone scuro-nero, marrone chiaro, bianco-panna e tutte le vie di mezzo del cioccolato usare cioccolato sciolto a bagno-maria. Per un risultato impeccabile bisogna colarlo da una siringa per dolci.

Per colori diversi usare i coloranti per alimenti mescolati a cioccolato bianco sciolto a bagno-maria. Io uso quelli in fialette seguendo le istruzioni sulla confezione per ottenere le varie combinazioni di colore.

NOTA. Il cioccolato non tollera l’acqua, per cui al contatto con i coloranti “impazzirà”. La soluzione è quella di aggiungere una goccia di latte, rimettere a bagnomaria e mescolare con cura finché non si ri-amalgama e non si ri-fluidifica.

Per il bianco vivo (tipo neve). Ovvio, si può usare la panna montata. Oppure l’albume d’uovo montato a neve (appunto) con lo zucchero a velo (tanto zucchero a velo, finché la consistenza non sarà uguale a quella della panna). In casi di crisi (l’albume può non montarsi sufficientemente per varie cause: uovo non fresco, zucchero di scarsa qualità, umidità dell’aria o santi protettori dei pasticceri che vanno a farsi un caffè..) si può aggiungere colla di pesce all’albume montato (con lo stesso procedimento di sopra).

CONSIGLIO: questi dolci complessi vanno realizzati in fasi diverse perché le varie componenti devono raffreddarsi o addensarsi. Tanto per fare un esempio: il Babbo Natale di cui parlavo sopra è a tutto-tondo ed è ciò che di più difficile si possa immaginare! Servono 4 fasi! Per cui decisamente inizia qualche giorno prima.. anche perché se qualche fase va storta..

BUON NATALEEEEEEEEEEEEE e buone mangiate!!!!

Altre ricette che potrebbero interessarti: