Vellutata di patate con triglia e spinaci

crema-patate-1

Arrivano le prime serate fresche, magari una zuppa ci starebbe anche bene, ma non è ancora ora di piatti pesanti e ipercalorici.. allora provate questa vellutata di patate con pesce: è delicata ma riempie bene!

INGREDIENTI per 4 persone

  • 800 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 4 o 8 triglie (a seconda di quanto sono grandi e di quanta voglia avete di pulire il pesce!)
  • ½ Kg di spinaci
  • olio, sale e pepe

PROCEDIMENTO

Inizia con la crema di patate così mentre cuoce potrai sfilettare le triglie. Sbuccia le patate e tagliale a cubetti piccoli. Taglia la cipolla e falla rosolare in una padella con olio sale e pepe. Quando è dorata aggiungi le patate, mescola bene e fai insaporire, poi aggiungi un bicchiere d’acqua, sala di nuovo, e lascia cuocere per una mezzoretta. Ogni tanto dai una girata e accertati che non si attacchino sul fondo. Quando diventano troppo secche aggiungi ancora acqua, poco alla volta e continua a cuocere. Ce ne vorrà parecchia di acqua perché le patate non si devono bruciacchiare, anzi il tutto deve essere sempre ben bagnato. Dopo mezz’ora le patate dovrebbero essere cotte, assaggia e se anche al centro ogni pezzetto è morbido versale nel frullatore assicurandoti che ci sia abbastanza liquido, altrimenti aggiungi ancora un po’ d’acqua fino ad ottenere la densità preferita.

vellutata di patate e pesce

La triglia è uno dei pesci più semplici da pulire perché ha poche spine e squame morbide. Lava bene i pesci e con delle forbici da cucina taglia via tutte le pinne (quelle ai lati della testa, quelle sotto la testa, quelle ventrali e quelle dorsali) poi sempre con le forbici incidi la pancia dal “collo” fino alla coda, con le mani estrai le interiora e lava bene il pesce anche all’interno. Per togliere le squame basta un normale coltello che va passato dalla coda verso la testa: l’importante è fare questa operazione sotto l’acqua, o anche dentro una bacinella, in modo che le squame non saltino in giro. A questo punto taglia via la testa e la coda alla triglia, apri il pesce in due e con le mani e tanta delicatezza togli la lisca tirandola o eventualmente aiutandoti con un coltello. Infine separa i due filetti.

I filetti di triglia vanno cotti in forno, adagiati sopra un foglio di carta forno, con la pelle rivolta verso l’alto. Cuciono velocemente quindi basteranno 5 minuti a 160°. Mancano solo gli spinaci, puliscili e lavali e senza scolarli troppo bene buttali in una pentola senza nient’altro che un po’ di sale sopra. Metti il coperchio, abbassa il fuoco e lascia cuocere per pochi minuti finché non perdono consistenza e si afflosciano su se stessi.

E’ il momento di fare il piatto. Prima di servire dai una scaldata alla vellutata di patate portandola a ebollizione per un attimo, poi versa nei piatti. Disponi al centro gli spinaci e adagiaci sopra i filetti di triglia. Un’ultima spolverata di pepe e un filo d’olio e il piatto è pronto.

Altre ricette che potrebbero interessarti: